lunedì 16 dicembre 2013

Non tutti sanno che a Londra...

Waterloo Station
Tutti voi sapete già che nel Regno Unito si guida a sinistra, che il volante nelle auto è, quindi, a destra e che quando attraverserete la strada guarderete sempre nella direzione opposta a quella di marcia e rischierete di farvi mettere sotto. 
È facile riconoscere chi vive da poco a Londra: prima di attraversare, infatti, questi ruoterà velocemente la testa a destra, quindi a sinistra, quindi di nuovo a destra e di nuovo a sinistra. Il movimento sarà continuo durante tutto l'attraversamento della strada, come se stesse continuando a dire "no" con la testa. I più timorosi sono i più lenti e spesso accompagnano il movimento a rotazioni del corpo, semmai spuntasse qualche autobus da dietro.
Io mi piazzo a metà strada, scusate il giro di parole, tra il timoroso e il sicuro, come se dopo un mese a Londra vivessi già qui da diversi anni. 
Molti di voi sapranno anche dei tipici due rubinetti inglesi separati: uno per l'acqua fredda e uno per l'acqua calda. 
Per essere più precisi e rendere l'idea, quello a sinistra eroga acqua a circa 80 gradi, mentre quello a destra a circa 6, temperatura ambiente, fuori dalla finestra ovviamente.
All'inizio le sperimenterete tutte per creare la vostra acqua tiepida per lavarvi la faccia ma ciò vi provocherà soltanto ustioni nella mano sinistra e congelamenti in quella destra. Rinuncerete quindi presto e vi ritroverete a lavarvi i denti in cucina, dove generalmente il rubinetto è unico anche se l'acqua calda e fredda non vengono mischiate bene e sentirete piccole ustioni e piccoli congelamenti nella stessa mano, o bocca.
Fortunatamente, le docce funzionano bene ed hanno quasi tutte un mixer con livello di temperatura da 1 a 10, in cui 6 è già bollente anche per me che amo le temperature equatoriali e 10 probabilmente è usato come strumento di tortura.
Ho imparato a sopportare l'acqua gelida per lavare i denti, ma per lavare la faccia preferisco fare una doccia.
La carne di cavallo non è per niente diffusa, considerato un animale come il cane.
Nei parchi troverete tanti laghi e tanti cigni. Ma non ci giocate o affezionate troppo: sono della Regina e anche per questo non possono essere mangiati.
A differenza di Milano, gli autobus non si fermano se non gli fate gesto di fermarsi alzando il vostro braccio. Se vi distraete potrete vedere il vostro autobus passarvi davanti come se non ci foste, anche se in quella fermata ci siete solo voi e ci passa solo quel bus. Se invece siete stati bravi a farvi notare, il bus proverà prima a mettervi sotto se siete troppo vicini alla strada e vi farà poi percorrere metri prima di farvi salire dalla porta anteriore. Gli autisti hanno il piede pesante e non sanno mai calcolare la frenata.
In ogni casa inglese troverete sempre un bollitore, un tostapane, la moquette in quasi tutte le stanze, ma non in bagno se siete fortunati, del tè, un microonde. In quasi tutte le case dovrete togliervi le scarpe appena entrati. Praticamente nessuna casa inglese ha la porta blindata ed hanno tutte la fessura per la posta. Il postino vi inonderà almeno 4 volte al giorno con posta spazzatura, volantini e cartacce varie, che vi ritroverete puntualmente a terra pestandole con le scarpe di solito bagnate per la pioggia.
I semafori passano dal rosso al verde con un bell'arancione di mezzo in stile gran premio e sebbene si dica che a Londra piove sempre, tra fine novembre e dicembre ho visto solo 2 giorni di pioggia e no, a Londra non fa più freddo che a Milano.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

1 commento:

Valefugata ha detto...

E non dimentichiamoci che a Londra puoi ritrovarti improvvisamente ad un tavolo con altri 8 siciliani, tra cui un tuo vicino :) Caro sono tornata...