giovedì 21 novembre 2013

Verso Cartagena

La differenza di temperatura tra Bogotà e Santa Marta è notevole. Appena sceso dall'aereo vengo travolto da un'ondata di caldo umido e questa sensazione mi ricorda per un attimo il mio viaggio in Indonesia di qualche anno fa. 
Una volta recuperati i bagagli, prima di uscire dall'aeroporto un uomo controlla che il numero riportato nel tuo biglietto corrisponda a quello attaccato nella valigia. Un controllo che rallenta sicuramente un poco l'uscita dall'aeroporto ma che assicura maggiore sicurezza e tranquillità al tuo viaggio.
Con 24000 pesos raggiungiamo la stazione degli autobus e con 44000 pesos prendiamo il primo in partenza per Barranquilla e Cartagena. Durante il percorso, due impiegati della linea Flamingo, gridano il nome delle due destinazioni ad ogni gruppo di persone incontrate per strada, aprendo la porta e saltando fuori con il bus in movimento finché il bus non si riempia. 
Mangiamo un buonissimo Dedo de Queso prima di partire, poi lascio Diana leggere un libro di Fabio Volo, Il giorno in più, e io mi rilasso ascoltando musica e godendomi il paesaggio, a tratti identico a quello siciliano.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

Nessun commento: