giovedì 13 ottobre 2011

e anche io ci sono quasi


Mi ci sono voluti 4 appelli e 8 mesi per passare il mio ultimo esame all'università. Alla fine ce l'ho fatta anche io.
E adesso scrivere la tesi, a confronto, sarà una passeggiata. In ogni caso sarà più piacevole di imparare a memoria formule e dimostrazioni.
Il rito dell'ammazza-ricordi, bruciando e strappando il libro studiato, ha funzionato. Anche se qualcuno non è stato poi tanto d'accordo. Un libro è sempre un libro, è vero. Ma uno che in ogni caso sarebbe stato abbandonato in un armadio, uno di quelli che non ti servirà mai nella vita, che ti ha fatto passare brutti momenti, che ti ha costretto a rintanarti in casa e in biblioteca in clausura, e perdere ben tre occasioni di lavoro, merita questo e forse di peggio.
Laurea a fine febbraio e una sensazione che già da ora mi sta trasformando nella persona che ero qualche mese fa. Riprenderò a fotografare, attività che ho tralasciato per troppi mesi, pensando ad un nuovo progetto e magari organizzando una nuova mostra.
Penserò ad un corso per aggiornarmi nel mondo dell'informatica, ad uno per ripassare le mie conoscenze dell'inglese o per imparare il francese.
Cercherò di capire quali obbiettivi raggiungere dopo la laurea, nel 2012. Prima della fine del mondo, ovviamente.
Tornerò a viaggiare, a sperimentare qualcosa in cucina e a sistemare qualcosa in casa.
Insomma tante idee che si affiancheranno alla stesura della tesi.
Ho finito il libro Acciaio. Ma non mi ha colpito più di tanto.
Ho iniziato Norwegian Wood, di Murakami, e già dalle prima pagine sembra prendermi parecchio. Credo che Chiara ed Eliana avevano proprio ragione….



Cosa ne pensi? Lascia un commento...

venerdì 7 ottobre 2011

lamentele varie non mie


Qualche anno fa ero alla fermata dell'autobus e sentivo due signore che si lamentavano perché mancavano gli orari. Evidentemente qualche vandalo aveva rotto il vetro e si era portato via il foglio. La mattina dopo, alla stessa fermata, mi meravigliai del fatto che un nuovo foglio era stato sistemato al posto di quello rubato. Pensai che probabilmente le signore non avevano proprio nulla da fare ed erano andati a "fare bordello" al comune. Ormai ho capito che in Italia si ottiene qualcosa soltanto "facendo bordello". Gli educati non ottengono nulla, o quasi.

Qualche giorno fa altre due signore si lamentavano che in biblioteca le persone lasciavano aperta la porta del bagno e questo gli dava parecchio fastidio. Oggi mi sono meravigliato notando che nella porta era stato montato un sistema di chiusura automatica.
A quanto pare, qui si lamentano proprio tanto e vanno a fare bordello finché non risolvono il loro fastidio. In Sicilia si lamentano altrettanto, forse anche di più, ma nessuno fa niente per sistemare la situazione. Ancora una volta differenze tra nord e sud e la convinzione che giù non cambierà mai nulla e che noi e loro non andremo mai tanto d'accordo.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

giovedì 6 ottobre 2011

ciao Steve



Cosa ne pensi? Lascia un commento...

mercoledì 5 ottobre 2011

top opening scene

Stilare una top ten dei miei film preferiti sarebbe difficilissimo. E altrettanto difficile deve essere stilare quella delle sole migliori scene iniziali. Così su due piedi, senza pensarci troppo ecco la mia top three.

Blow (2001, Ted Demme)

Full Metal Jacket (1987, Stanley Kubrick)


The Beach (2000, Danny Boyle)


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

lunedì 3 ottobre 2011

Edicola Virtuale Archivio quotidiani e riviste in pdf

Volete leggere tutti i quotidiani e le riviste italiane comodamente seduti al pc? O magari dal vostro Ipad?
Ogni giorno sul sito Edicola Virtuale è possibile scaricare in pdf le copie di ogni quotidiano o rivista che trovate al giornalaio.
In più avrete un archivio diviso per mese e anche qualche libro, qualche album delle figurine Panini e qualche fumetto.
Così la mattina verso le 7 mentre faccio colazione con Earl Grey Tea e biscotti posso leggere Il Sole 24 Ore, o Il Corriere, o La Repubblica, o La Stampa, o qualunque altro fascicolo presente in edicola.


Cosa ne pensi? Lascia un commento...