venerdì 30 settembre 2011

nuovo libro di fabio volo le prime luci del mattino

Il 14 ottobre 2011 uscirà il nuovo libro di Fabio Volo: "Le prime luci del mattino". 

Riporto qui la trama presente nel comunicato stampa:  Protagonista e voce narrante della storia è Elena, una donna insoddisfatta della sua vita e del suo matrimonio. Un incontro imprevisto la costringerà a fare i conti con se stessa. Inizia così una nuova fase della sua vita, alla riscoperta di tutto quello che aveva dimenticato o semplicemente mai conosciuto: la passione, il desiderio il coraggio di rischiare. Ma questo sarà solo l'inizio di un percorso che la porterà a scoprire una donna nuova, più forte e più consapevole.

I suoi libri sono sempre molto leggeri e piacevoli. Li ho letti tutti e li consiglio vivamente. Per me sono storie di vita, frasi da sottolineare e tanta tanta musica. Forse il più bello è "Il giorno in più" mentre quello che più rispecchia la mia vita e la mia personalità è sicuramente "Esco a fare due passi". 
Il 17 ottobre sarà a Milano alla Mondadori Multicenter di Piazza Duomo 1 alle 18.30. 
Andrò sicuro a farmi autografare una copia.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

quanti presidenti dura una regina?

Mi è arrivata una email contenente alcune foto della Regina Elisabetta II, sovrano del Regno Unito, insieme a numerosi presidenti degli Stati Uniti: dall'attuale Obama al vecchio Truman, ma anche con Bush, Clinton, Reagan, Carter, Ford, Nixon, Kennedy ed Eisenhower. Alla fine un fotomontaggio la rappresentava insieme alle batterie Duracell. La domanda era proprio quella: quanti presidenti dura una regina?

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

giovedì 29 settembre 2011

arrotondare lo stipendio spalando la neve a luglio a Palermo


Che in Sicilia "tutti" sono bravi a fregare soldi si sa. Purtroppo credo sia un problema italiano, solo che a Palermo e in Sicilia le cose sono fatte così tranquillamente e "all'aria aperta" che ogni tanto esce fuori qualche storia che potrebbe sembrare una barzelletta ma che purtroppo è l'amara verità che rivela un mondo che non cambierà mai! Almeno finché non cambierà la mentalità e forse il novanta percento delle persone che vivono in Sicilia. Riporto interamente un articolo di Repubblica.it che racconta come qualcuno sia riuscito a farsi pagare degli straordinari per aver spalato la neve a Luglio in provincia di Palermo, dove nemmeno a Piano Battaglia può esistere neve nel periodo estivo. E infondo, forse forse la colpa la darei a chi ha accettato la richiesta e versato i soldi. Perché lui, meschino, da bravo siciliano ci ha soltanto provato. "Pu na mano....." E ci è riuscito!


PALERMO - C'è un motivo, se la Sicilia spende otto volte di più della Lombardia per gli stipendi dei suoi 17 mila dipendenti, c'è un motivo se la Regione Siciliana ha il record italiano di dirigenti, funzionari, assistenti, consiglieri e consulenti: qui c'è tanto, tanto lavoro da fare. Per esempio, a luglio tocca spalare la neve. Sì, proprio a luglio, quando il termometro segna 19 gradi di minima (e 30 di massima), nell'isola del sole c'è la neve. 

Ma dove, sulla spiaggia di Mondello? Sulla scogliera di Cefalù? Davanti al Duomo di Monreale? Questo, al momento, è un segreto. Però da qualche parte la neve deve esserci, a luglio, in provincia di Palermo, se il signor Salvatore Di Grazia, assegnato al servizio di Protezione Civile, ha chiesto e ottenuto dalla Provincia il pagamento di 42 ore e mezza di straordinario (più altre tre di straordinario notturno) per "spalamento neve". 

Voi penserete: magari gli hanno pagato gli arretrati dell'inverno scorso. Macché. Quelli glieli avevano liquidati subito: 103 ore a gennaio, 92 a febbraio, 70 a marzo. Tutto lavoro straordinario, pagato a parte, che dall'inizio dell'anno a oggi ha rimpolpato la busta paga dell'instancabile Di Grazia di una cifretta pari a sei mesi di stipendio di un precario palermitano: 5165 euro.

Poi, a marzo - purtroppo - persino sulle cime delle Madonie l'ultima neve si è sciolta. E gli spalatori hanno smesso di spalare (e di farsi pagare gli straordinari). Tutti, tranne Di Grazia. Il quale, come quel giapponese sull'isoletta che non sapeva della fine della guerra, ha continuato a spalare una neve che vedeva solo lui. E alla fine del mese, si capisce, presentava il conto all'ufficio del personale. Diciassette ore di spalamento ad aprile (minima registrata, 10 gradi). Cinquantatre sotto il sole di maggio. Trentotto, sudando, nelle torride giornate di giugno. Lui spalava, spalava, e la neve non finiva mai. Anzi, più il caldo si faceva insopportabile e più il lavoro aumentava. Quarantaquattro ore di spalamento neve a luglio (30 gradi all'ombra). Per toccare, in pieno agosto, l'apice dello sforzo: duecento ore.

Dicono alla Provincia che davanti a questa cifra un dirigente pignolo ha inarcato un sopracciglio. E ha bloccato il pagamento, quando ormai l'instancabile spalatore aveva già totalizzato 415 ore di straordinario. Il poveretto dev'essere rimasto di sasso - lo immaginiamo con la vanga a mezz'aria, davanti ai suoi cumuli di neve settembrina sulle spiagge di Bagheria - perché l'anno scorso nessuno aveva battuto ciglio quando s'era fatto pagare centodiciassette ore di "spalamento neve" straordinario nel solo mese di agosto, più altre ottanta a settembre (quando evidentemente nel Palermitano comincia il disgelo di fine estate).

Ma non finirà qui, si capisce. Lo stakanovista dello spalamento estivo farà ricorso al Tar, si incatenerà davanti alla Regione contro l'ingiustizia subita, cercherà un politico disposto a prendere a cuore la sua causa. E lo troverà di sicuro. Perché in Sicilia, lo sanno tutti, il lavoro è sacro.



Cosa ne pensi? Lascia un commento...

il numero 0461020602


Da almeno dieci giorni, una o più volte al giorno, ricevevo chiamate da questo numero 0461 020602. Non rispondevo. Anche perché le chiamate arrivavano sempre nei momenti meno opportuni ed immaginavo che fosse qualcuno che volesse propormi qualche solita "fregatura" pubblicitaria. Stamattina all'ennesima chiamata decido di rispondere.


Salve, parlo con il signor Alessio? La chiamo da IwBank, la sua banca online, per proporle una magnifica offerta a cui non potrà dire di no. In collaborazione con xxx (non mi ricordo chi) le offriamo una fantastica assicurazione sugli infortuni che a soli 14 euro al mese le rimborsa fino a 300 euro al giorno se viene ricoverato, o se ha un incidente all'estero, o se si rompe un braccio o qualcos'altro. E in più può estendere questa assicurazione anche se succede qualcosa ai suoi cari o alla sua famiglia.

Inutile dire che sono stato "con la mano sui coglioni", e scusate la parola, per tutta la durata della telefonata.

Per ricevere la documentazione informativa per poter valutare l'assicurazione era obbligatorio sottoscriverla al telefono. (COSA?) I primi 60 giorni gratuiti, poi se non ero soddisfatto potevo disdirla chiamando un numero.

Ma chi sottoscrive qualcosa senza aver letto i fogli e le clausole scritte in piccolo? Magari nessuna fregatura nella polizza in se, ma il dubbio mi viene! Per leggere un contratto devo prima firmarlo?
Ovviamente ho rifiutato! E fate attenzione: la gentilissima signorina dalla classica cantilena utilizzata per vendere qualcosa stava per attivarmi l'offerta. Ho insistito, ringraziandola, a non attivare nulla.
La chiamata, previa autorizzazione, e per fortuna dico io, è stata registrata.

Ma non si può chiamare in continuazione per quasi due settimane ogni santo giorno! BASTA!


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

domenica 25 settembre 2011

Difresh - Spray alla menta

DIFRESH - Spray alla menta

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

giovedì 22 settembre 2011

Porto di Palermo

Porto di Palermo. Vista da Montepellegrino.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

strage di ustica e misteri italiani


Nel 1980 un aereo dell'Itavia che da Bologna stava atterrando a Palermo scomparve misteriosamente sopra i cieli di Ustica. Sono passati ben 31 anni e solo oggi Repubblica, e così la stampa italiana, riporta che l'incidente è stato dovuto ad un duello di aerei militari e all'impatto di un missile.

Ricordo benissimo che qualche anno fa vidi una puntata di Blu Notte - Misteri Italiani che raccontava proprio la cronologia degli avvenimenti e ne studiava le cause in maniera piuttosto dettagliata. Ricordo che si parlò di misteriose morti del giorno dopo, di misteriose scomparse, di suicidi, di nastri che scomparsero misteriosamente, di radar che proprio in quegli attimi non stavano funzionando, di radiofari spenti, di un aereo francese che sparava ad un aereo libico nascosto sotto l'aereo di linea che trasportava 81 persone, di cui 13 bambini, e di cui furono trovate le tracce in Calabria. Per trentuno anni non se ne è più parlato. Tutto è rimasto nascosto. Ricordo che nella puntata si dimostrava come era impossibile che l'aereo fosse esploso per una bomba. Mentre questo è quello che dicevano i giornali. E per dimostrarlo ci sono voluti a quanto pare 31 anni. E noto anche come si parla in linea molto generale di duelli e di missili. Come se fosse stata una cosa normale, che può capitare. Forse perché se davvero fossero stati i caccia francesi a sparare all'aereo libico e a colpire anche involontariamente il nostro caro aereo, e se tutto questo fosse saltato fuori 31 anni fa, forse a quest'ora ci sarebbe stato qualche conflitto con la Francia. Invece ora, dopo tutto questo tempo è più facile parlarne! Tutti, o quasi, hanno dimenticato. Tutto ora è una notizia da quarta o quinta pagina. Di quelle che una volta archiviate metterà finalmente all'oscuro tutto ciò che non è ancora stato scoperto. E chissà quanti scheletri nell'armadio ha l'Italia e il mondo intero. In ricordo delle vittime della Strage di Ustica.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

mercoledì 21 settembre 2011

sabato in vucciria

Sabato sera in Vucciria, Palermo


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

un voto per signcafe

SignCafé è una rivista mensile bulgara che propone idee pubblicitarie creative per aziende pubblicitarie di tutto il mondo, tecnologie e innovazioni nel mondo della pubblicita' e del marketing.

Fino al 25 settembre è possibile votare questa immagine affinché venga scelta come copertina SIGNCAFE che sarà presente agli angoli media del Festival Internazionale della Pubblicità Golden Drum che si terrà a Portorose, in Slovenia. Se vi piace potete dare il vostro voto cliccando questo link e poi su гласувай. Vi verrà chiesta l'email. Il sito è bulgaro, non abbiate paura!

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

martedì 20 settembre 2011

aria di autunno


Come ogni anno, dopo il primo temporale di settembre ecco finire definitivamente l'estate. A Milano si era già visto qualcuno in moto indossare i guanti. Da domani toccherà anche a me. Da bravo freddoloso siciliano comincerò a sentire freddo e a contare i mesi che mancano alla prossima estate. Da domani dovrebbero essere nove, manca poco. 

Ho la memoria che va e viene. Delle circa 30 dimostrazioni da imparare come l'Ave Maria per il mio esame di venerdì ne riesco a ricordare solo quattro o cinque. Altre tre o quattro le ricordo solo i giorni dispari. Altre i giorni pari tra le 18 e le 19.15. Poi di nuovo vuoto assoluto!
Volevo scrivere qualcosa su Palermo ma non ho avuto tempo. Stavolta la voglia c'era, ma la mia vita recente è stata vissuta più a lavoro e in biblioteca che a casa e a letto. Come deve essere bello non avere più il pensiero allo studio di qualcosa di inutile e incomprensibile. 
Chiudo. Ci sono 18 gradi e io sento già freddo. Forse a Palermo sarà ancora estate.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

lunedì 12 settembre 2011

tornato a Milano


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

giovedì 8 settembre 2011

120 V Shavers Only

Chissà se esiste davvero qualcuno che nei bagni degli aeroporti si mette a fare la barba col rasoio elettrico a 120v...

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

bunga bunga, finanziaria, crisi e italian style

In periodo di bunga bunga, berlusconi, pranzi di lusso per politici a pochi euro, manovra finanziaria di ferragosto, crisi economica e tante altre belle cose in tipico Italian Style, ho trovato questa immagine girovagando per internet. (qui la fonte)


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

mercoledì 7 settembre 2011

A glass of Sicily



Un fantastico video con immagini, suoni ed emozioni dalla Sicilia, che raggiungerò domani...

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

domenica 4 settembre 2011

odore di pioggia e di avventura

Milano. Settembre è appena iniziato ed ecco già il primo weekend di cielo grigio e pioggerellina sottile, di quella che ti da solo fastidio e che ti fa pensare che sarebbe meglio che piovesse tanto, per qualche ora magari, ma che almeno ti porterebbe a rivedere presto il sole. Dimenticheresti così il senso di malinconia che ti fa venire una giornata simile.
Devo ammettere che la nuova posizione del divano scelta da mio fratello, in cucina invece che nella stanza da letto, risulta parecchio comoda. Disteso qui puoi anche vedere la televisione invece di stare seduto sulla sedia con la testa perennemente alzata. E in stanza era diventato solo un posto in più dove gettare i vestiti appena tolti dopo qualche serata devastante alle colonne. O semplicemente dopo le 8 ore di lavoro e le 2 di studio in biblioteca. 
Il prossimo venerdì ho l'esame di Comunicazioni Elettriche. Ultimo esame. Voglia di studiare come sempre prossima allo zero. Non so perché, sarà il silenzio, l'ambiente, le belle ragazze, i libri che ti stanno attorno e la "non presenza" di un computer, sebbene ci sia sempre il mio Iphone connesso a internet, ma la biblioteca è l'unico posto in cui riesco a studiare veramente. Tre ore passate seduto a quel tavolo corrispondono ad almeno 6 o 7 ore passate sugli stessi fogli pieni di formule incomprensibili e inutili che sono costretto ad imparare a memoria. Per poi dimenticare tutto il giorno dopo che avrò superato l'esame. Memoria sprecata. Penso sempre che materie del genere non dovessero esistere, soprattutto se sei consapevole che non ti serviranno mai nella vita, e che se anche ti servissero in futuro, potrai sempre ritrovarle su internet, o semplicemente comprando un libro. Come se dovessi imparare a memoria tutte le ricette della cucina indiana, non sapendo cosa sono gli ingredienti, scritti in Hindi, e soprattutto odiando la cucina indiana, che molto probabilmente potrai assaggiare solamente recandoti lì.
Nell'aria, almeno nella mia, c'è sempre più l'odore di una nuova avventura. La mia laurea potrebbe arrivare a marzo e coincidere con il mio compleanno. E la laurea significherebbe avere il via libera ad un viaggio lontano dall'Europa, in qualche posto imprecisato lontano dalla civiltà come la concepiamo noi, magari raggiungendo Danila in qualche parte nel mondo, verso Est. Le email che ricevo da lei mi stanno facendo tornare quella voglia di avventura e di vita che avevo praticamente nascosto tempo fa, da quando decisi che la laurea doveva avere la priorità su tutto, vita sociale, birra, donne, sport. A dir la verità, per fortuna non ci sono riuscito del tutto, tant' è che sono ancora qui a scrivere e ad avere il pensiero alle 20 dimostrazioni che devo imparare a memoria entro oggi. 
I posti e la gente che descrive mi fanno riflettere. Viviamo la nostra vita pensando solamente al modo di guadagnare qualcosa per sopravvivere, per comprare una casa da migliaia di euro. E non ci rendiamo più conto di quello che ci circonda e delle persone che abbiamo accanto. E invece a volte vorrei vivere la vita più serenamente, senza troppi pensieri. Scambiando le mie conoscenze con quelle di un'altra persona. 
Le foto di quei posti sono fantastiche. Diverse da quelle fotografie che scattate in Europa hanno tutte uno stesso particolare Occidentale. E la mia macchina fotografica è conservata nell'armadio da troppo tempo, probabilmente con le batterie scariche e con i vari filtri disordinati e sparsi nei cassetti. Pronta a scattare per nuovi ricordi e magari una nuova mostra fotografica. 
Chissà quanto resisterei senza le nostre comodità giornaliere. E se il mio stomaco reggerebbe alla differenza: in Indonesia ce l'ha fatta, non in Marocco.
Credo sia meglio che torni ai miei studi. Ad un pranzo con mio fratello, ad un'ora di piscina con Luca e a qualche capitolo del libro che sto leggendo per ora prima di addormentarmi, Acciaio di Silvia Avallone.
Mi permetto di utilizzare una foto che mi ha mandato Danila come immagine di questo post. Un meraviglioso luogo in Bangladesh dove la natura vive libera e incontaminata.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

venerdì 2 settembre 2011

imparare il Trading e Giocare in Borsa


Da quasi un anno mi sto avvicinando al mondo del risparmio gestito e del trading. In questo precedente post, qui il link, avevo scritto qualcosa su cosa sono le obbligazioni, gli etf, i pac, etc.. Rispondendo ad una domanda su yahoo answers, avevo promesso di indicare qualche sito utile ad apprendere le tecniche di trading e così ne approfitto per elencare le pagine web che seguo praticamente ogni giorno. Premetto che non sono un esperto di trading: la mia esperienza, e a dir la verità anche la mia disponibilità economica, è ancora ai livelli minimi. Ma questo mondo mi affascina, come penso anche a voi, e c'è sempre tempo per mettere in pratica ciò che si studia.
Avvertimento d'obbligo: trattate con le pinze tutto ciò che vi scrivo. Informatevi bene prima di cominciare a giocare con i soldi reali. E' facilissimo perdere tutto, o quasi, ciò che si investe. Soprattutto se si è alle prime armi. Ho letto che bisognerebbe dedicare al trading solo una piccolissima percentuale di tutta la disponibilità economica che si ha a disposizione, ed anche che bisognerebbe avere un portafoglio diversificato. Ma risposte a queste domande le troverete in altri siti e forum più specifici.
Per iniziare, consiglio un ottimo simulatore fornito da Borsa Italiana: si chiama Borsa Virtuale e permette di creare dei portafogli e comprare e vendere le azioni quotate sulla borsa di Piazza Affari di Milano.
Il mio portafoglio, insieme a tutte le mie transazioni e relative commissioni, è presente sul mio account di Google Finance (basta avere un account di google). I dati delle azioni italiane sono ritardati di 20 minuti, ma mi permette di tenere conto dei reali guadagni e perdite complessivi, dato che nel vostro sito della banca potreste non trovare facilmente i valori che includono anche il costo delle commissioni. In più è particolarmente facile ottenere grafici e aggiungere linee tecniche come le EMA (Media Mobile Esponenziale), o visualizzare il grafico in CandleStick (Candele Giapponesi). Riguardo alle Candele Giapponesi consiglio una guida a questo link. Anche in Google Finance è possibile creare diversi portafogli e ne ho uno in cui segno i valori di acquisto consigliati di particolari azioni interessanti.
Per chi ha il browser di Chrome può controllare il valore di uno o più titoli con l'applicazione Stock Tracker e le sue estensioni (Stock Tracker Extra Icon) mentre per chi ha l'Iphone può controllare il suo portafoglio registrato su Google Finance con l'applicazione GFinance.
Ogni giorno, o meglio ogni sera dopo qualche ora dalla chiusura del mercato italiano alle 17.30, leggo le Analisi Tecniche pubblicate sul sito La Borsa dei Piccoli che sono anche commentate con pareri personali. Per un breve corso sull'Analisi Tecnica vi consiglio questo link sul sito finanzaonline.
Inoltre, dei titoli che ho in portafoglio, controllo sempre le opinioni degli analisti su Yahoo Finance, le raccomandazioni su Trend Online e l'analisi tecnica di MilanoFinanza che indica anche i Supporti e le Resistenze del titolo. Tra i preferiti ho ovviamente il paniere del FTSE MIB sul sito di BorsaItaliana per seguire l'andamento quotidiano generale e uno dei più completi forum di finanza, finanzaonline.
Poi ritengo che sia opportuno essere sempre aggiornati su quello che accade nel mondo. Seguire i vari quotidiani come il Corriere.it, La Repubblica.it, il Sole 24 Ore. Utilizzare degli aggregatori di notizie come google reader per essere sempre aggiornati sulle ultime notizie da chi scrive interessantissimi blog come quello di Gabriele Bellelli. Sia per Firefox che per Chrome ci sono delle estensioni per gli avvisi di Google Reader. Mentre per dispositivi mobili consiglio l'applicazione di Trendonline che permette di creare degli avvisi Push o via email se un titolo raggiunge un prezzo da noi indicato, e l'applicazione di MilanoFinanza per seguire gli indici del FTSE MIB, FTSE Mid Cap e FTSE Star.
Per operare in borsa basta avere un conto con una banca online come IwBank, WeBank o Fineco. Io ho IwBank e fino adesso mi trovo bene. Qui un mio post in cui parlo di IwBank. Delle altre purtroppo non so dirvi tanto, ma controllate le varie offerte.
Esistono poi i Futures, il Forex, e altri sistemi per investire in borsa. Ma per me è ancora troppo presto per questo.
Spero di aver aiutato qualcuno con questi piccoli consigli.
Buon Trading.


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

giovedì 1 settembre 2011

Promozione IWBank per non pagare il bollo statale


Se qualcuno ha in mente di cambiare banca o semplicemente aprire un nuovo conto, vi segnalo che IwBank sta facendo una promozione che annulla completamente il costo del bollo statale di 34,20 euro rendendo così il conto praticamente gratis.
Per aderire alla promozione avete semplicemente bisogno di essere presentati da qualcuno già registrato, quindi inserire il mio nick (Ale206) nella sezione IwClub, che è la sezione di raccolta punti di IwBank, quando richiesto.

Vi riporto sotto la promozione pubblicata sul sito di IwBank

Se decidete di aprire il conto e utilizzate il mio nick scrivetemi pure un commento, mi farebbe piacere.. per qualunque domanda non esitate a contattarmi..


Iniziativa promozionale "Porta un amico" dal 01/09/2011 al 30/09/2011
I Clienti che presentano un nuovo correntista  ottengono 6.000 punti in più rispetto ai 4.000 già previsti, per un totale di 10.000 punti.
I nuovi Clienti presentati ricevono 9.000 punti in più rispetto ai 1.000 già previsti se, al momento dell'iscrizione a IWClub, segnalano il nickname del Cliente presentatore e ne ricevono altri 2.000 se aprono il conto corrente con la procedura rapida, per un totale di 12.000 punti.
Per i Clienti presentatori più attivi i punti aumentano: dal secondo Cliente presentato (e per i successivi), il Cliente presentatore riceve 11.000 punti in più rispetto ai 4.000 già previsti, per un totale di 15.000 punti.

E in più, per tutti i Clienti che partecipano alla promozione, nuovi e presentatori, il bollo fiscale del conto corrente (34,20 € all'anno) è gratis per sempre fino a quando si accredita lo stipendio o la pensione sul conto corrente.

NOTA BENE:
L'accredito dei punti già previsti da regolamento avverrà il giorno successivo l'iscrizione a IWClub. L'accredito dei punti promozione (6.000/11.000 presentatore - 9.000 presentato) avverrà entro il 30/10/11. Il bollo fiscale del conto corrente non sarà addebitato, solo dopo il primo accredito sul conto corrente di stipendio o pensione.


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

raccomandata veloce?


Era il 18 Agosto e dovevo spedire una raccomandata con ricevuta di ritorno.


Alle poste mi chiedono: la vuole spedire con Posta Raccomandata 1? E' più veloce, più sicuro e costa 9 euro!
La mia risposta fu semplicemente: No, grazie, preferisco pagare 3,90 che non ho fretta e arriva lo stesso.

Oggi 1 settembre la raccomandata non è mai arrivata a destinazione!

Viva le poste!


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

post di prova

Solo un post di prova...


Cosa ne pensi? Lascia un commento...