giovedì 21 maggio 2009

l'Università di Palermo e il 5x1000

Pubblico qui una email inviata da una mia affezionatissima lettrice riguardo ad una curiosa proposta da parte del Magnifico Rettore dell'Università di Palermo, Roberto Lagalla, di devolvere il 5x1000 al finanziamento della ricerca scientifica e dell'università (di Palermo o italiana? questo è poco chiaro).
Con questa non voglio andare contro l'organizzazione universitaria, ma magari sottolineare che prima di richiedere un qualunque tipo di donazione si dovrebbero migliorare alcuni servizi e dimostrare che si stia realmente facendo qualcosa almeno per conquistare qualche posto nella classifica delle migliori università in tutta Italia (al 2008 l'UNIPA è al PENULTIMO posto su 60! - fonte ilsole24ore - e nella classifica delle migliori università del mondo, la prima italiana si piazza solo al posto 192! - fonte businessonline -).

**********************
...buongiorno… Questo è un messaggio per chi non è ancora laureato completamente e ufficialmente non è un personaggio stipendiato e produttivo per lo stato italiano…e per l'eccellentissima università degli studi di palermo aggiungerei io….e naturalmente mi rivolgo anche a chi come me ha ricevuto lo sberleffo del neo rettore onorevolissimo Lagalla. Dovete sapere che il personaggio in questione (o meglio il suo ufficio stampa…) ha inviato via mail a tutti i laureati [E NON, ndr.] dell'università di palermo una richiesta di destinazione del 5x1000 alla suddetta università! Ma vi pare che dopo tutto quello che da studente ho dovuto sopportare in questi lunghi 6 anni gli vado a regalare pure il mio misero 5x1000?? Anche perché se il database dell'Uni ha la mia mail, avrebbe potuto nell'arco di questo anno appena trascorso contattarmi per propormi offerte di lavoro adatte al mio calibro di ingegnere. E invece che fanno? Ti scrivono per chiederti soldi! Al solito! E non si accertano nemmeno se li stai guadagnando o meno i soldi, è questa la follia!! Comunicate alle folle quanto accade nella assolata Palermo! Sarà stato un colpo di calore?? Va bien…Scusate lo sfogo, era solo per aggiornarvi (ammesso che questa notizia folle non si fosse già diffusa in quel di Palermo). Ciao e a presto. Rossella
**********************

Forse qualcuno saprà dare qualche risposta a lei e a chi ha magari storto un po' il naso ricevendo quella email.

foto: Lettera del Rettore dell'Università di Palermo


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

3 commenti:

Gabriello ha detto...

Tutto per fregare soldi al cittadino!!! lo stato non finanzia per nulla la ricerca scientifica, eppure dovrebbe essere un bene comune! Siamo uno degli ultimi paesi industrializzati, con così pochi fondi stanziati per la ricerca scientifica... è un'assurdità! Dopo tutte le tasse che uno paga per laurearsi e dopo che ti contano anche i guanti in lattice che utilizzi in laboratorio, perchè non ci sono fondi, dovrei dare il 5X1000??? perchè invece il rettore non taglia 2000€ del suo buono stipendio al mese e li investe in ricerca???

Fifuzzo ha detto...

Figo il Poli è Primo!!!! Dai Ale vieni anche tu nella grande famiglia del politecnico di Milano

Gialla ha detto...

Sai la cosa assurda di questa campagna qual è? Uno pensa che una campagna sociale sull'università venga prodotta dagli stessi studenti che studiano proprio ciò, che venga generata durante dei laboratori didattici, così da farci fare esperienza, curriculum e magari far risparmiare qualche soldino all'università... e invece? NOOOOOOOOO a curare la campagna è stata la FEEDBACK agenzia pubblicitaria di un professore del cdl di tecnica pubblicitaria sotto la guida del professore Marrone (sempre docende dei cdl di comunicazione) consulente del magnifico... così sono stati usciti un pochetto di dindini per un privato che avrebbe potuto benissimo far esercitare i suoi allievi!!!