domenica 10 maggio 2009

EnemyTrip Part 3/3 - Ritorno a Milano

2 Maggio. Ultimo giorno a Bali
Ultimo giorno dall'altro lato del mondo e ultimo giorno di vacanza.
Per la prima volta in vita mia per soli 100000 Rupiah faccio un mini corso di Surf e riesco quasi subito a surfare qualche piccola onda, ma anche a cadere la maggior parte delle volte e a bere abbastanza acqua dell'oceano indiano! Chissà perchè il mio istruttore di Surf si posizionò proprio di fronte delle donne in topless per spiegarmi la posizione corretta per fare surf.
Distesi sulla tavola, piedi infondo, gambe unite e braccia aperte per trovare il giusto bilanciamento. Poi appena sta per arrivare l'onda cominciare a remare con le braccia e appena presi dall'onda subito su e surfare. Sembra facile. In realtà non è così. Non così complicato, ma nemmeno banale.
Forse la cosa più difficile e stancante è tornare al largo contro onde alte circa 2 metri!
Dopo un breve giro con Sonia è l'ora dei massaggi da Maya. Non a casa sua e niente "Happy Ending" o "more massage?", ma dove lavora lei in un centro massaggi, Dupa Spa.
Ora sarà che era la prima volta che andavo a farmi fare dei massaggi, o che Maya mi piaceva davvero tanto, o che era realmente brava, ho passato qualche ora fantastica con lei e con i massaggi più belli della mia vita!
Parlando con lei durante i massaggi mi resi conto di come per un abitante di Bali sia quasi impossibile allontanarsi da quell'isola, o di quanto le ragazze siano generalmente molto timide e imbarazzate e di quanto siano colpite e attratte da un tipo europeo.
Spesso sono loro a rivolgerti la parola e a cercare il dialogo, basta uno sguardo e un sorriso. Parlammo parecchio. Era dispiaciuta che sarei ripartito il giorno dopo. Non aveva internet a casa e con i risparmi che aveva messo da parte in 3 anni non avrebbe potuto mai comprare un biglietto per l'Italia. Forse magari avrebbe potuto fare il passaporto, ma forse non sarebbe riuscito nemmeno ad usarlo. In 22 anni non si era mai allontanata da quell'isola.
Rimasi ancora un pò a parlare con Maya dopo l'ora di massaggio in tutto il corpo. Le accarezzai il viso e le coscie. Ci scambiammo i numeri di telefono e provai a inviarle un messaggio, ma non ci vedemmo più.
La notte tornai a fare un giro per locali.
Ero stanchissimo e l'indomani la sveglia era alle ore 8. Tornai in hotel verso le 3.30.

3 Maggio - Ritorno
Era parecchio che non sentivo quell'incredibile voglia di non voler partire, di non tornare in Italia e rimanere lì ancora per qualche giorno. Almeno un ultimo giorno. Si ritorna a Singapore quasi contrattando anche il visto alla dogana per uscire dall'Indonesia.
Qualche ora passata a mangiare in un'altra food court sulla East Cost e poi ritorno a Milano facendo scalo ad Amsterdam.
Come scrisse Natalie in una sua cartolina:


"Ogni mondo è paese ma a Bali si può realmente perdere la consapevolezza di essere circondati da luoghi comuni."
Con affetto.


Federico
: il mio ottimo assistente fotografo. Mi salva ben 3 volte dalla possibilità di ammalarmi con i suoi vestiti di ricambio sempre pronti e aportata di mano. Con il suo sorriso vincente viene circondato dalle prostitute a Orchar Tower e mi da la possibilità di conoscere Lia.
Oggetti perduti: Nessuno.

Filippo: Unico e inseparabile compagno di viaggi. La sua presenza fa la differenza. Talmente pazzo da buttardi in piscina vestito alle 4 di notte e io da seguirlo!
Oggetti persi: Macchina Fotografica.

Pietro: Ormai adottato da Singapore, se non fosse lì a lavorare probabilmente nessuno di noi avrebbe mai saputo dove fosse questa città-stato e anche sapendolo, nessuno avrebbe mai pensato di andarci!
Singapore e l'Indonesia devono 8 turisti a Pietro.
Oggetti Persi: Forse qualche dollaro di Singapore.

Pietro QG Rocco: Nonostante la sua fama e le sue Doti Naturali, si conferma un uomo con le strozzature. Un vero peccato per lui, una fortuna per il resto del mondo.
Oggetti persi: Telefonino.

Natalie: L'unica presenza femminile spezza il gruppo di soli uomini ma rende migliore la convivenza di esseri "Guagliardo" tutti insieme. Sua l'ultima frase del mio racconto. Se la merita.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

1 commento:

Fifuzzo ha detto...

Sei un grande sono veramente felice di averti conosciuto. Cominciamo a preparare il prossimo viaggio? Australia con scalo Bali??