domenica 4 gennaio 2009

Rivogliamo una VERA Piscina Comunale di Palermo

Ho ricevuto un commento ad un post che avevo pubblicato qualche tempo fa e che voglio ripubblicare per intero affinchè abbia maggiore visibilità.
Mi fa piacere che il mio blog stia diventando un punto di riferimento riguardo al problema PISCINA COMUNALE. Mi dispiace solo non poter fare nulla da ex-nuotatore da poco trasferitosi a Milano. Spero che l'opera svolta e descritta in questo testo possa finalmente presto portare a dei cambiamenti!

"Cari amici, mi sono imbattuto in questo post e l'ho trovato molto interessante. Anche io frequento la piscina comunale di Palermo da alcuni anni, e la situazione è peggiorata sensibilmente nell'ultimo anno. Sapete meglio di me i vari problemi, con continue chiusure per caldaia rotta, mancanza bagnini, caduta calcinacci, e via dicendo. Quasi sempre le chiusure riguardano il solo pubblico, mentre gli iscritti a società sportive possono continuare a usufruire della piscina. Di fatto la piscina comunale è stata privatizzata e affidata alle società sportive, che la utilizzano quasi in esclusiva. Per evitare che questo andazzo continui e per fare in modo che la piscina comunale torni a essere appannaggio del pubblico stiamo cercando di costituire un gruppo di pressione tra tutti noi, non iscritti a società sportive. Abbiamo già fatto una denuncia alla Procura della Repubblica, per interruzione di pubblico servizio, e un'altra alla Corte dei Conti, per danno erariale causato dalle continue chiusure ingiustificate della piscina. Da ultimo abbiamo inviato una diffida al Sindaco, all'Assessore e alle altre autorità competenti sulla piscina, invitandole a prendere i necessari provvedimenti affinché la piscina torni a funzionare in maniera dignitosa. Per dare maggiore forza e pubblicità alla nostra diffida l'abbiamo inviata anche alla stampa locale; Repubblica Palermo ha pubblicato un articolo al riguardo giorno 2 gennaio. Ma per fare capire al Comune che facciamo sul serio e che la piscina deve essere gestita a favore del pubblico è necessario che siamo in tanti. Se desiderate aderire alle nostre iniziative e al nostro gruppo di pressione vi invito a contattarci all'indirizzo e-mail che abbiamo costituito e che è piscinapubblica@gmail.com.
Spero che il proprietario di questo blog (che ringrazio per lo spazio e il servizio offerto) non se la prenda se ho approfittato del suo spazio."
"Scusate, l'articolo su Repubblica Palermo è del 30 dicembre. Vi ricordo nuovamente il nostro indirizzo e-mail: piscinapubblica@gmail.com"


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

2 commenti:

piscinapubblica ha detto...

Cari amici,
forse ad alcuni di voi è nota la situazione drammatica della piscina comunale di Palermo.

Gli spazi acqua e gli orari disponibili per il pubblico non iscritto a società sportive si vanno assottigliando sempre più. Nell'ultimo anno abbiamo assistito impotenti persino a chiusure della struttura per mesi interi, a causa di caduta calcinacci, guasti alla caldaia, scioperi o assenze di massa degli assistenti bagnanti, nella quasi indifferenza dell'Amministrazione comunale.
Ormai, anche nei periodi in cui la struttura risulta aperta gli spazi per il pubblico sono particolarmente compressi. Basti pensare che l'orario ufficiale della piscina, attualmente, prevede la sua apertura soltanto 4 giorni alla settimana, tra il martedì e il venerdì; dopo le 15 è possibile andare in piscina soltanto il martedì e il giovedì, con pochissime corsie a disposizione. La piscina scoperta non è più utilizzabile per il pubblico ormai da almeno 6 mesi, con l'ulteriore risultato di comprimere ancora di più gli spazi per il pubblico.

Abbiamo fatto denunce alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti, lettere ai giornali, diffide al Sindaco e all'Assessore competente. In tutti questi casi la difficoltà maggiore è stata raccogliere un numero adeguato di firme a supporto. Ora abbiamo pensato di sfruttare le potenzialità di Internet e della petizione on line che, per chi non lo sapesse, è una petizione inserita in un sito internet apposito, con possibilità di sottoscriverla in maniera meramente virtuale.

Con questa petizione chiediamo che vengano concessi orari e spazi migliori e maggiori per il pubblico che desidera usufruire della piscina comunale.

E allora, se siete amanti della piscina, o anche semplicemente se avete a cuore il buon funzionamento dei servizi pubblici a Palermo aiutateci. Non costa nulla; bastano pochi secondi per firmare la nostra / vostra petizione. Basta cliccare sul link che vi do sotto, leggere la petizione (non è lunga) e quindi inserire nome, cognome e indirizzo e-mail. Nulla di più. Se lo desiderate potete aggiungere un commento in forma libera, ma non è obbligatorio.

Inoltre sarà utile inviare il link ai vostri amici e conoscenti, in modo da incrementare le possibilità di successo della petizione.

Mi raccomando. Basta poco. FIRMIAMO!!!

Ecco il link:
http://www.petitiononline.com/piscina9/petition.html

Vi ringrazio.
Giuseppe

Fabio ha detto...

Non so a cosa fai riferimento, ma io ad esempio da tre anni sono iscritto alla waterpolo e quando è chiusa è chiusa anche per me, anzi con l'aggravante che io pago la società e non posso usufruire del servizio...il primo anno che sono stato iscritto, c'era gente che doveva far gare e andava a nuotare a terrasini!!! quindi non c'è un un pubblico di serie A e uno di B, ma solo uno di B perche anche per nopi il servizio è carente.