giovedì 8 gennaio 2009

Il mio 2008 in qualche riga

Ore 20 del 5 Gennaio, nave per Napoli: Letto Economy MAX 2 posti senza bagno in camera. Per 50 euro non posso che aspettarmi una "topaia", magari con un bel tipo di colore con cui passare una "notte di passione"! Per fortuna (con tutto rispetto al tipo di colore) l'uomo non era incluso, ma lo stile "topaia" si!
6 Gennaio: lungo giro a Napoli grazie anche al bus CitySightSeen che mi permette di visitare la città partenopea in 3 itinerari.
Ore 20 del 6 Gennaio, aereo per Milano Linate: per altri 50 euro non posso che aspettarmi un ritardo dell'aereo e piloti che hanno alle spalle solo qualche ora di Flight Simulator al pc e non sanno atterrare con la neve in pista.
Il ritardo c'è, la neve anche! Ormai spero solo nei piloti.
Inizia così il mio rientro a Milano (non ancora terminato al momento della stesura di questo testo) e iniziano i miei primi giorni di questo 2009 che ricorderò con parecchia malinconia. (Sempre più convinto che un giorno tornerò a Palermo).
Il mio 2008 può essere riassunto in breve. Se dovessi dargli un voto, non darei sicuramente un 10, ma penso che riuscirei a dare tranquillamente un 6 e mezzo.
L'anno inizia male, con un pesante raffreddore al rientro da un fantastico capodanno a Roma che si trasforma in una lieve broncopolmonite.
Gennaio passa in fretta, insieme a Febbraio, Marzo e Aprile che ricorderò per il mio viaggio a Milano e Valencia e per Angela, che nonostante tutto resterà sempre una piccola parte della mia vita.
No comment riguardo al furto della mia carissima Hornet, ad Aprile, dopo 5 anni insieme in Italia e in Spagna.
Maggio, Giugno e Luglio: si ricomincia a lavorare al bar, pur non smettendo di studiare. Riesco a dare 5 esami e vado così a -5 dalla attesissima laurea.
A fine Luglio trovo lavoro a Milano, o come dico sempre, il lavoro trova me a Palermo. E' improvviso e rapidissimo il mio trasferimento a Milano dove lavoro già dal 4 Agosto.
Una caldissima estate passata in Lombardia tra solitudine, "kit del piccolo falò" per un ferragosto per fortuna alla fine passato in compagnia, gite in moto ma anche multe e autovelox, i primi guadagni ma anche le prime spese, nessuna prima donna milanese.
Peggiora il tempo, ed insieme ad esso il mio "appeal" per Milano.
Troppi soldi, troppe multe, troppo freddo, niente mare, niente moto, ...
Voto 10 al lavoro, voto 0 allo studio.
L'autunno milanese peggiora, il vero inverno è pesante, per me vero Siciliano.
Inutili le clausure forzate in casa alla ricerca dello studio perduto (fisica è ancora un traguardo lontano) e sempre meno le uscite la sera.
Unica ma importantissima nota positiva: i miei veri amici di Milano con il loro aiuto e la loro fantastica disponibilità.
Gli ultimi giorni di dicembre li trascorro a Palermo.
Il pomeriggio stesso del mio rientromuore Trini, la mia gatta. Non ho avuto la voglia e forse il coraggio di scrivere un post interamente dedicato a lei, ma inutile dire che dopo 9 anni insieme, rimarrà sempre tra i miei più bei ricordi.
Poi tanto tanto ozio, tante conferme da parte dei miei amici (Thanks a Gabriello, Peppe, Carotino, MArio, Chateau, Francy,.....) tante nuove conoscenze, tra cui Silvia, che eleggo Miss "nuova conoscenza" 2008, tanta serenità e tranquillità in vista dei prossimi mesi all'insegna dello studio e del lavoro.
Nell'ultimo anno ho imparato: "Non si sa mai un cazzo di quello che ti capiterà durante l'anno..."
Nell'ultima ora ho capito: "Mi sa che la prossima volta prendo il treno!"

...e vediamo che succederà quest'anno!

foto: "Scorcio di Napoli" by Ale206


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

1 commento:

Gabriello ha detto...

Troppi soldi, troppe multe, (QUI SINCERAMENTE PARLANDO AVREI INSERITO: TROPPA RACCOLTA DIFFERENZIATA =D) troppo freddo, niente mare, niente moto, ...
Un bacione dalla calda Palermo, senza neve e con il mare =D
Adeu COMPààà