martedì 4 marzo 2008

in giro per l'Italia e Valencia

Giovedi 21 Febbraio.
La mia breve avventura verso Milano e Valencia inizia su un aereo Alitalia da Palermo a Milano Linate. "Spizzuliando" (leggasi: mangiando) i pistacchi comprati la mattina a San Giuseppe Jato per un ultimo saluto ad Angela, rifletto su quanto Alitalia abbia tagliato i fondi anche sulle hostess carine: al posto delle solite 4 belle ragazze sulla trentina ci sono 4 uomini alti e grossi sulla cinquantina. Bah..
Ipod acceso e tramonto a 10000 metri di altezza. Fantastico.
Lascio dietro, per una settimana, tanti bellissimi pensieri e un periodo particolarmente piacevole.
Come al solito, la mia pazzia mi porta a visitare più città di quelle programmate. E così vado 3 ore a Novara a cena da Bigno visitando la città in corsa con Margherita in veste di Cicerone mentre il fratello si disperava per aver lasciato il suo portatile sul treno verso Torino. Un giorno mi sposto a Torino con Sarah e Filippo alla Fiera del Cioccolato. Aperitivo Torinese e ritorno a Milano.
Dopo una mattinata in solitario fotografando le vetrine in Corso Vittorio Emanuele e in Piazza Duomo e mangiando delle fantastiche Focacce, pranzo da Martin e sorpresa di Jaume che si presenta a Milano per una sola notte. Adesso anche con Elena, Alessandra e Marco non manca proprio più nessuno!
I 3 giorni e una notte milanesi volano. A Valencia capisco che il mio vero Erasmus è e sarà sempre quello dell'anno scorso. Nessuna di quelle emozioni di quel periodo potranno più ripetersi.
La musica nei locali è diversa, niente più canzoncine spagnole da cantare e da ballare ma solo canzoni più "Unz Unz". Un martedi desolato, e una ragazza che addirittura ci caccia fuori casa ad una sua "fiesta en piso", cosa mai successa in un anno di Erasmus.
La presenza di Carmelo e il rivedere Luca a Plaza del Cedro, Cicia, Mitch con sempre dietro la sua bici, Jose e l'allegria e la simpatia di Sandra sono le cose che mi rendono più felice.
Giornate in giro per Valencia con le migliori colazioni fatte di Tostadas con Mantequilla y Marmelada, Cortados con caffè Valiente o Bahia, e Magdalenas comprate appena sfornate al Horno.
Il caffè in Spagna dura ancora 3 sigarette: una il tempo che venga preparato e servito, una il tempo che venga bevuto tutto, e una per il post caffè (Jaume docet).
Per le strade ogni tanto le classiche Cucarachas (scarafaggi) e nei locali ancora tanta tanta puzza di fumo che ti costringe ad una lavatrice al giorno.
Sensazioni stranissime e ricordi incredibili fermandosi sulla panchina di Calle de la Republica Argentina, passando sotto Calle Los Leones e vedendo la mia ex casa in affitto a Blasco Ibanez.
Poi, tra passeggiate per Valencia con Valentina e Carmelo e notti sul divano della casa di Silvia col fantastico calore del piumone di Filippo, tanti tanti pensieri a Palermo, ai miei veri amici, e ad una persona in particolare che è entrata a far parte di questa mia "nuova vita"...
Chissà quando e dove il mio prossimo viaggio...


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

4 commenti:

El Catalán ha detto...

"Il caffè in Spagna dura ancora 3 sigarette: una il tempo che venga preparato e servito, una il tempo che venga bevuto tutto, e una per il post caffè (Jaume docet)." cazzo, non la dicevo da così tanto che quasi non la ricordavo più

jenny ha detto...

Aleeee...dai...a parte l'inconveniente di quella ragazza da cui dormivi a valencia...sembra sia stato cmq un bel viaggetto.. :)
ma sentiamo...nn puoi lasciarmi cn qst curiosità...e qst persona particolare ke è entrata a far parte di qst tuo nuova vita??? ki è ki è ki è??? :-P
Baciniiii.....anke io vorrei visitare tanti posti.

Valefugata ha detto...

Ciao Aleeeeeee ...sono sparita dal web causa trasloco..ora spero di risentirti presto. Tutte le persone che conosco che hanno fatto erasmus o leonardo mi hanno detto che tornarci non è più la stessa cosa .. la cosa importante è che tu ti sia divertito..

Gabriello ha detto...

compa sei mangiatissimo :) però ti voglio bene ;) troppi momenti belli vissuti insieme... Anzi quando ci spariamo un viaggetto insieme come i vecchi tempi ;) ps... Commentino lasciato con l'ipod touch ehehehe