domenica 30 marzo 2008

cronaca di un pazzo... weekend

...in quei giorni quasi pensai di aver perso tutto.
Improvvisamente tutto sembrava essere così diverso.
I pensieri cominciavano ad invadere la mia testa, quasi fino a farla scoppiare. Soprattutto nel momento in cui realizzai che a ciò che potrà essere il massimo divertimento lontano, corrisponderà la massima tristezza vicina. Come se iniziasse un nuovo conto alla rovescia con le stesse caratteristiche dell'ultimo.
Quel giorno liberai i miei pensieri, riuscendo a riconquistare parte di ciò che è il sogno che da tempo cerco di trasformare in realtà, seppur consapevole che spesso il passato non sia così facile da dimenticare o da mettere da parte.
Ero tornato quasi al punto da non aspettarmi più niente, da non pretendere più niente. E proprio quando meno me lo aspettavo, quella sera divenne una delle sere più belle e divertenti di questo mio periodo di vita.
Poi scoprii un posto meraviglioso. Così bello che lo terrò nascosto e che lo svelerò soltanto a chi sarà così speciale da far parte del mio sogno. E poi tornai in un posto altrettanto bello. E poi, tra nebbia e freddo, col solo desiderio di vivere qualcosa di veramente fantastico.
Passato, presente, futuro, passato, futuro e di nuovo presente.
Ai posteri l'ardua sentenza, viviamoci solo questo fantastico momento!
Questa è la cronaca di un weekend di un pazzo.
E per questo, solo chi è pazzo come me saprà coglierne il vero significato.

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

giovedì 27 marzo 2008

ragazze, cinema e grande fratello

...e alla fine si finisce sempre per parlare di ragazze: di come nessun ragazzo le capisca; di chi invece crede finalmente di averle capite e avere in mano l'arma del potere ma che ogni volta si ritrova sempre punto e a capo; di chi dice che i ragazzi si facciano perdonare con cose banalissime ma che riescono ad incazzarsi per cose altrettanto stupide e spesso nemmeno visibili al genere femminile; di chi pensa di non affezzionarsi più ed essere finalmente lo stronzo tanto amato dalle donne ma che alla fine ci ricade, seppur con alle spalle tanta esperienza in più, perchè è impossibile cambiare il proprio modo d'essere; di chi dà tanto e riceve poco e viceversa; di chi "amor che a nullo amato amar perdona Porco Cane, mettiti con me non sarò un figlio di buttana".
Ma siccome questo blog, per scelta personale, non deve apparire un blog triste, tralascio tutte queste paranoie personali (e non) riguardo all'amore.

Ieri notte, dopo aver visto "
Notte prima degli esami (oggi)" pensai di andare al cinema a vedere "Questa notte è ancora nostra", aspettandomi probabilmente il seguito che si intitolerà sicuramente "Ma come fanno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati", ovviamente in versione censurata per i bambini e in versione pornografica per gli adulti.

E a proposito di censure, notavo come al Grande Fratello proprio ieri notte mi abbiano tagliato la scena in cui una coppia era sotto le coperte e cominciavano a darsi dei baci!
A un certo punto, pubblicità e scena scomparsa. Al suo posto una stanza vuota.
Ma che Grande Fratello è se poi non fanno vedere davvero tutto?
Bei tempi quando a Brno (Rep. Ceca) vidi il VERO grande fratello senza censure... (ometto ovviamente i particolari perchè a quanto pare in Italia funziona così).


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

Orari Piscina Comunale di Palermo

Post dedicato a tutti gli appassionati di piscina come me e a tutti gli sportivi di Palermo che ogni volta cercano, senza esito, gli orari della piscina comunale di Palermo su internet.
ORARI PISCINA COMUNALE DI PALERMO
Viale del Fante
(orario valido a Novembre 2008)

Vasca Coperta
Lunedì
dalle 08:00 alle 09:00, corsie 7 - 8
dalle 09:00 alle 15:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8
Martedì
dalle 08:00 alle 09:00, corsie 7 - 8
dalle 09:00 alle 15:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8
dalle 18:15 alle 19:45, corsie 1 - 2 - 3 - 4
Mercoledì
CHIUSURA SETTIMANALE
Giovedì
dalle 08:00 alle 09:00, corsie 7 - 8
dalle 09:00 alle 15:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8
dalle 18:15 alle 19:45, corsie 1 - 2 - 3 - 4
dalle 19:45 alle 20:30, corsie 1 - 2 - 3 - 4 - 5

Venerdì
dalle 08:00 alle 09:00, corsie 7 - 8
dalle 09:00 alle 15:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8
Sabato
dalle 09:00 alle 10:00, corsie 4 - 5 - 6 - 7 - 8
dalle 10:00 alle 12:00, corsie 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

*********************************************

Vasca Scoperta

Lunedì
dalle 09:00 alle 10:00, corsie 6 - 7 - 8 - 8bis
dalle 10:00 alle 13:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8 - 8bis
Martedì
dalle 09:00 alle 13:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8
Mercoledì
CHIUSURA SETTIMANALE
Giovedì
dalle 09:00 alle 10:00, corsie 6 - 7 - 8 - 8bis dalle 10:00 alle 13:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8 - 8bis
Venerdì
dalle 09:00 alle 10:00, corsie 6 - 7 - 8 - 8bis
dalle 10:00 alle 13:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8 - 8bis
Sabato
dalle 09:00 alle 11:00, corsie 5 - 6 - 7 - 8 - 8bis
dalle 11:00 alle 15:00, corsie tutte

Cosa ne pensi? Lascia un commento...

giovedì 20 marzo 2008

io, Zefiro...

21 Marzo, primo giorno di primavera.
Solo alcuni conoscono il mio vero nome d'arte e perchè sia proprio Zefiro a rispecchiare parte della mia personalità.

Secondo la mitologia greca, Zefiro era il Dio dolce e benigno dei venti d'occidente. Annunciava infatti l'arrivo della primavera e delle belle giornate. Portava una dolcissima brezza al cui soffio maturavano le sementi...
Figlio del titano Astreo e della Dea dell'aurora Eos, accolse Afrodite alla sua nascita e la portò prima a Citera e poi a Cipro. Fu l'unico vento lasciato libero da Eolo affinchè spingesse la nave di Ulisse verso Itaca. Rapì Flora, che lo rese padre di Carpos, dio dei frutti. Provocò per gelosia la morte del fanciullo Giacinto che scelse di amare Apollo.
Generò anche i due cavalli immortali di Achille, Xanto e Balio, e sposò l'arpia Podarge.
I poeti lo dipingono sotto figura di un giovanetto di sereno e dolce contegno, con ali di farfalla ed una corona composta da fiori di ogni specie.
Avvenente come un Dio, si librava nell'aria con grazia e leggerezza ammirabili... quasi nudo... tenendo in mano un paniere pieno di fiori primaverili.
Nel bellissimo quadro di Botticelli, "La Primavera", potete vederlo sulla destra che agguanta la ninfa Cloris, che tenta di sfuggirgli. E' lei che diverrà sua sposa e muterà il suo nome in Flora. In questo quadro Zefiro scenderebbe sulla Terra come emanazione della passione.

Ho scelto questo nome d'arte qualche anno fa, stanco di non avere ancora una mia firma e qualcuno che potrebbe almeno in parte rispecchiarmi. Sono nato solo 5 giorni prima dell'arrivo della primavera e anche per questo in parte mi rispecchia.

..domani arriva Zefiro che ti porterà via...



Cosa ne pensi? Lascia un commento...

mercoledì 19 marzo 2008

Buon Compleanno Alessio

16 Marzo 2008,
Alessio compie un quarto di secolo!
Accipicchia! Sono già passati 25 anni!
Ciò significa che mi rimangono in teoria altri due quarti di secolo con l'opzione del terzo! Anche se dopo l'anno di Erasmus la cosa appare alquanto improbabile.
Come hai passato questi anni?
Diciamo che i primi anni non li ricordo bene, forse il mio ricordo più lontano è quello sul triciclo al Parco d'Orleans: avrò avuto circa 4 anni, facevo le gare contro gli altri bambini sui loro tricicli. Spesso c'erano scontri frontali e tra partite a calcio e sport vari tornavo a casa ogni giorno con una sbucciatura al ginocchio nuova.
Alle scuole elementari ero il più bravo. Suor Veronica, la mia maestra, dava una stellina per ogni miglior compito o interrogazione. Vinsi il primo premio per tre anni consecutivi.
Non persi mai un anno a scuola, ma ho abbondantemente recuperato all'università.
Ricordo i litigi con i miei genitori e le infinite passeggiate scappando di casa tornando la sera. Da qui forse il mio spirito vagabondo che mi ha portato a girare un pò il mondo.
Cambieresti qualcosa del tuo passato?
Mah. Forse cambierei soltanto il mio periodo di estrema timidezza, soprattutto nei confronti del genere femminile. Per il resto non posso assolutamente lamentarmi.
Aspettative per il futuro?
Finire questa infinita università e cominciare a lavorare per avere finalmente una vera indipendenza e una casa tutta mia. Continuare a coltivare le mie passioni per la fotografia, il cinema, lo sport, condividendole con qualche persona speciale.

Difficile raccontare 25 anni di vita.
Molto più facile dire dei miei ultimi tre giorni da ventiquattrenne passati con lo Special Guest Jaume dall'isola sbagliata (Sardegna) tra 500km di macchina in giro per Mondello, San Giuseppe, Piana degli Albanesi, Monreale e Cefalù; con la settima edizione del Caipiroska Party (il primo in assoluto da sobrio) tra il delirio di 250 persone; tra gli auguri dei migliori amici alla mezzanotte, inondato di messaggi e di bigliettini a sorpresa da parte di mia madre; concludendo con una bella domenica passata a Bosco Ficuzza ad arrostire.

Con due nuove magliette, un paio di slip nuovi, un nuovo particolare fiore di Tè, un gioco da tavola spettacolare sul cinema, una bellissimissima tartarughina peluche portafortuna, qualche dindino in più e in previsione dell'acquisto di un Mac, inizio questo mio secondo quarto di secolo dicendo solamente "Grazie infinite a tutti".


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

lunedì 10 marzo 2008

cd del mese - Marzo 2008

Consiglio a tutti un ottima pagina per la ricerca, l'ascolto e il download di Mp3 del tutto gratuito:
Mp3gle
utilissimo sopratutto in questi "tempi bui" del peer to peer.

Marzo 2008
- viaggio a Milano, Novara, Torino e Valencia -

30 Seconds to Mars - From yesterday
Jack Johnson - Upside Down
Vasco Rossi - Basta poco
Negrita - Luna
Chambao - Roe por la escalera
Hinder - Homecoming queen
Red Hot Chili Peppers - Slow Cheetah
Carmen Consoli - L'eccezione
Biagio Antonacci - Le cose che hai amato di più
Shakira - La tortura
All Saints - Black Coffee
Peter Frampton - Above it all
Le vibrazioni - Xunah
Estopa - Ya no me acuerdo
Gianna Nannini - Suicidio d'amore
Negrita - Rotolando verso sud
Vasco Rossi - Siamo soli
Jann Arden - Insensitive
Nickelback - Far away


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

sabato 8 marzo 2008

Buona Festa delle Mimose!

8 Marzo.
Festa delle Mimose.
Circa 5 anni fa facevo il mio primo bagno a mare a Mondello durante una giornata di scirocco intenso. Sentii freddo per tutto il giorno!
Oggi Palermo è invasa da Marocchini, Indiani, Palermitani, uomini d'affari del nord, e tanti tanti altri, tutti "commercianti di mimose" per un giorno.
Sono ovunque! Ai semafori, per la strada, sopra camionette, su tricicli. Quasi escono di colpo anche dai tombini, per spiazzarti, e battere la concorrenza.
L'80% dei fiori venduti dai fiorai oggi sono mimose, e ho visto persino Fruttivendoli che tengono in vendita mazzi di mimose accanto alla frutta!
Sull'autostrada Palermo-Mazara del Vallo, comunemente invasa da queste piante dai tipici fiori gialli, si è registrato un intenso traffico dovuto a persone che si fermavano a raccogliere mimose per "sparagnare" (leggasi "risparmiare") un euro di mazzo già pronto dal fioraio o per cominciare una vera e propria attività commerciale.
Devo dire che anche io oggi ne ho regalato un piccolo mazzo a mia madre e regalerò qualche rametto con qualche fiore e un "qualcosa di più" a chi davvero se lo merita.
Ma cercherò di regalare soprattutto una DONNA al mio bell'albero di MIMOSE!
D'altronde.. è la SUA FESTA!


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

martedì 4 marzo 2008

in giro per l'Italia e Valencia

Giovedi 21 Febbraio.
La mia breve avventura verso Milano e Valencia inizia su un aereo Alitalia da Palermo a Milano Linate. "Spizzuliando" (leggasi: mangiando) i pistacchi comprati la mattina a San Giuseppe Jato per un ultimo saluto ad Angela, rifletto su quanto Alitalia abbia tagliato i fondi anche sulle hostess carine: al posto delle solite 4 belle ragazze sulla trentina ci sono 4 uomini alti e grossi sulla cinquantina. Bah..
Ipod acceso e tramonto a 10000 metri di altezza. Fantastico.
Lascio dietro, per una settimana, tanti bellissimi pensieri e un periodo particolarmente piacevole.
Come al solito, la mia pazzia mi porta a visitare più città di quelle programmate. E così vado 3 ore a Novara a cena da Bigno visitando la città in corsa con Margherita in veste di Cicerone mentre il fratello si disperava per aver lasciato il suo portatile sul treno verso Torino. Un giorno mi sposto a Torino con Sarah e Filippo alla Fiera del Cioccolato. Aperitivo Torinese e ritorno a Milano.
Dopo una mattinata in solitario fotografando le vetrine in Corso Vittorio Emanuele e in Piazza Duomo e mangiando delle fantastiche Focacce, pranzo da Martin e sorpresa di Jaume che si presenta a Milano per una sola notte. Adesso anche con Elena, Alessandra e Marco non manca proprio più nessuno!
I 3 giorni e una notte milanesi volano. A Valencia capisco che il mio vero Erasmus è e sarà sempre quello dell'anno scorso. Nessuna di quelle emozioni di quel periodo potranno più ripetersi.
La musica nei locali è diversa, niente più canzoncine spagnole da cantare e da ballare ma solo canzoni più "Unz Unz". Un martedi desolato, e una ragazza che addirittura ci caccia fuori casa ad una sua "fiesta en piso", cosa mai successa in un anno di Erasmus.
La presenza di Carmelo e il rivedere Luca a Plaza del Cedro, Cicia, Mitch con sempre dietro la sua bici, Jose e l'allegria e la simpatia di Sandra sono le cose che mi rendono più felice.
Giornate in giro per Valencia con le migliori colazioni fatte di Tostadas con Mantequilla y Marmelada, Cortados con caffè Valiente o Bahia, e Magdalenas comprate appena sfornate al Horno.
Il caffè in Spagna dura ancora 3 sigarette: una il tempo che venga preparato e servito, una il tempo che venga bevuto tutto, e una per il post caffè (Jaume docet).
Per le strade ogni tanto le classiche Cucarachas (scarafaggi) e nei locali ancora tanta tanta puzza di fumo che ti costringe ad una lavatrice al giorno.
Sensazioni stranissime e ricordi incredibili fermandosi sulla panchina di Calle de la Republica Argentina, passando sotto Calle Los Leones e vedendo la mia ex casa in affitto a Blasco Ibanez.
Poi, tra passeggiate per Valencia con Valentina e Carmelo e notti sul divano della casa di Silvia col fantastico calore del piumone di Filippo, tanti tanti pensieri a Palermo, ai miei veri amici, e ad una persona in particolare che è entrata a far parte di questa mia "nuova vita"...
Chissà quando e dove il mio prossimo viaggio...


Cosa ne pensi? Lascia un commento...

solo un attimo

...solo un attimo per scrivere che...
...presto tornerò a scrivere...


Cosa ne pensi? Lascia un commento...